Visit Cremona
venerdì 22 novembre 2019

Le Ville della delizia

distanza: 58 km - durata: 1/2 giorni

Le Ville della delizia
Il secondo percorso, denominato “Le Ville della delizia” partenza dalla stazione ferroviaria di Cremona.
Si esce dal centro cittadino lungo una comoda pista ciclopedonale che conduce a Persico Dosimo (km 8.9), poco prima del paese una deviazione porta alla settecentesca Villa Calciati (visibile solo dall’esterno).
A Persico Dosimo si lascia la ciclabile per la strada (km 13.7), superato il Dugale Grumone nella vicina località di Grumone sorge la che porta a Corte dè Frati cinquecentesca Villa Manna Roncadelli Vaghi (visite guidate solo su appuntamento tel. 338.9524883). 

Si arriva in breve a Robecco d’Oglio (km 19.3) dove sorge la seicentesca Barni Della Scala, ora sede del Municipio. Da visitare il parco storico di discrete dimensioni. Da Robecco si segue il percorso della Ciclovia dell’Oglio verso Monasterolo (km 23.1) dove si incontra Villa Grasselli (non visitabile) e il torrione della vecchia fortificazione posta a guardia dell’antico guado. Sempre seguendo la Ciclovia dell’Oglio si arriva a Corte dè Cortesi (km 25.7) dove troviamo la novecentesca Villa Belussi, ora hotel 4 stelle e ristorante, con gli esterni in stile rinascimentale e gli interni in stile liberty.

L’itinerario prosegue alla volta di Bordolano (km 28.8) dove sorge Villa Zaccaria, una grandiosa residenza circondata da vasto parco, di origini cinquecentesche, fu fatta costruire da papa Gregorio XIV. Appena superato il paese nei pressi della chiesa di S. Maria della Neve, possiamo visitare l’Agriturismo Corte dei Semplici, una fattoria didattica (Visite su appuntamento tel. 0372.95989).
Si abbandona la Ciclovia dell’Oglio a Castelvisconti per dirigersi a Casalbuttano (km 39.7), la cittadina conserva le testimonianze legate alla presenza delle Filande, Turina e Jacini e le architetture del Palazzo Turina, oggi sede della biblioteca e del teatro comunale; la Torre della Norma, una costruzione neogotica del 1860 e una misteriosa Tomba egizia, una stanza interamente affrescata con geroglifici, attualmente oggetto di studi.

Si segue la ciclabile del Naviglio civico di Cremona e lo si abbandona per entrare a Castelverde (km 51.6), appena superato il paese si incontra il Castello di Breda de' Bugni di origini trecentesche. Lungo la Ciclovia della Strada Regina si rientra in breve a Cremona (km 58.0).

clicca qui Visita Cremona e il Cremonese 
©Intour Project - sant'Antonio di Gallura (OT) p.iva 02429980903 c.f. RCCBTS68D43B354H - tutti i diritti sono riservati
powered by Infonet Srl Piacenza

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK