Visit Cremona
lunedì 11 novembre 2019

Riccardo Bergonzi

artista eclettico tra estro e creatività

Riccardo Bergonzi
Ci sono luoghi che appaiono nati per essere quello, poichè null'altro potrebbero essere...
Questo è la bottega di Riccardo Bergonzi, dove arte e creatività trovano la loro più naturale abitazione, quella è la loro casa, stanno lì, da sempre.
La musica è quell'elemento che tutto può contenere, dentro e attorno alla quale tutto si può permeare, plasmare, assemblare.

Ed è da qui che parte la storia di Riccardo Bergonzi, dalla musica.
Nasce a Cremona nel 1961 e si diploma nel '79 presso l'Istituto Internazionale per l'Artigianato Liutario e del Legno, ottenendo la medaglia d'oro riconosciuta al migliore allievo, e qui, per dieci anni, svolge attività di insegnante.
A soli 12 anni realizza, con la passione e le piccole mani di bambino, il suo primo violino, insieme al fratello Roberto.
Già in quegli anni Riccardo apprende l'arte liutaria al fianco di Stefano Conia, all'interno del laboratorio del Maestro.

Affascinato da ogni forma di arte, Riccardo Bergonzi rimane però maggiormente attratto dalle opere scultoree e pittoriche e dalla Pop Art, tanto da avvicinarlo ad uno dei maggiori esponenti del nouveau réalisme, Arman, che avrà il piacere di conoscere e di approfondirne il suo concetto artistico.
La crescita personale e professionale di Riccardo Bergonzi, fatta di passione e curiosità, di ricerca e studio, lo porta a raffigurare l'artista eclettico, capace di spaziare dalla realizzazione dei suoi strumenti alla creazione di opere d'arte più diverse, dove il richiamo alla musica e alla sonorità hanno pur sempre, in forme comunque diverse, particolare evidenza.

Riconoscimenti in mostre e concorsi accompagnano il suo percorso; nel 1976 riceve la medaglia d'oro al Concorso Nazionale di Bagnacavallo nella sezione giovani liutai; nel 1988 sempre a Bagnacavallo viene premiato con la medaglia d'oro come miglior violino con menzione speciale per la vernice; nel 1990 nello stesso concorso un suo violoncello è primo classificato con la medaglia d'oro. Nel 1991 alla Triennale Internazionale degli Strumenti ad Arco la sua viola conquista il primo posto.

La montatura e il suono sono, per Riccardo Bergonzi, motivo e stimolo di continui approfondimenti e costante ricerca, volte all'ottenimento dei più alti risultati, riconosciuti ed apprezzati a livello internazionale.

La visita alla bottega di Riccardo Bergonzi, che apre le sue porte lungo una delle principali vie del centro di Cremona, è per coloro che sanno percepire l'estro e l'arte racchiuse dentro queste vecchie mura, un momento di particolare intensità.
©Intour Project - sant'Antonio di Gallura (OT) p.iva 02429980903 c.f. RCCBTS68D43B354H - tutti i diritti sono riservati
powered by Infonet Srl Piacenza

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK