Visit Cremona
domenica 21 luglio 2019

Cremona città itinerari

CATEGORIA-26-1-01.jpg
Una buona conoscenza della città di Cemona passa attraverso specifici itinerari, pensati e strutturati, allo scopo di entrare dentro la storia, la tradizione, la cultura di una città in stile live with slow...
Dall'itinerario medioevale che ha nella sua centrale Piazza Duomo l'ideale punto di partenza, all'itinerario degli edifici religiosi dedicato alla dinastia dei Campi; e poi l'itinerario museale, l'itinerario Stradivariano, l'itinerario delle Botteghe antiche.
Muniti di smartphone o tablet, un mettintasca a portata di mano, e via per le strade di Cremona, a conoscere, scoprire, ammirare!
per scoprire cosa si cela dietro le mura di un palazzo, oltre le inferriate di una bifora, tra le arcate di una chiesa, nell'insegna di una bottega...
  • palazzi della città di Cremona

    Cremona da scoprire con il naso all'insù, per scorgere quei particolari che spesso sfuggono, ma che raccontano di famiglie storiche, di casati importanti, di un passato illustre. Un itinerario tra i palazzi storici di Cremona...
  • chiese della città di Cremona

    Il turismo religioso è una tra le più importanti attrattive del turismo italiano, grazie alla presenza di edifici religiosi tra i più belli ed importanti del mondo. Cremona non manca all'appello delle città di pregio anche sotto questo aspetto...
  • Cremona nei teatri

    Teatro Comunale Amilcare Ponchielli, Teatro Monteverdi - Fabbrica delle Arti, Teatro Filodrammatici, Arena Giardino sono i teatri di Cremona, che si distinguono per una fitta rassegna di appuntamenti...
  • musei della città di Cremona

    I musei della città di Cremona, un incontro con la cultura e con la storia cremonese. Per chi ama entrare più dentro la storia di Cremona, per chi considera la visita ad una città imprescindibile dalla conoscenza dei suoi musei...
  • piazze di Cremona

    In giro per Cremona, per conoscere la storia di una città attraverso le sue piazze... a breve qui...
  • il fiume Po a Cremona

    Cremona sorge sulla riva sinistra del Po e dal grande fiume trae ricchezza e benessere ed un’importante opportunità per il turismo naturalistico. L’area rivierasca è immersa nel verde e offre agli amanti della natura e del vivere sano interessanti possibilità di escursioni, a piedi o in bicicletta...
  • siti di interesse a Cremona

    itinerari lungo i siti di interesse naturalistico ed ambientale, ma non solo... a breve qui...
Pagina 1 di 2   
  • tutto quello che c'è da sapere
    convenzioni, giorni e orari di apertura per visitare il Museo del Violino di Cremona...
  • eccellenza mondiale di Cremona - Fondazione Stradivari
    l’architettura è fatta per emozionare, ma è l’acustica il vero punto di forza dell’auditorium...
  • nota anche come Piazza del Comune
    storia ed architettura medioevale si fondono disegnando scorci di grande fascino...
  • su progetto di Giovanni Battista Zaist nel 1747
    è proprietà comunale dal 1986 che lo sottopose ad interventi di restauro, ripristino e adeguamento tecnologico...
  • la struttura teatrale più antica di Cremona
    dal 2001 Teatro Filodrammatici è concesso in uso alla Società Filodrammatica Cremonese...
  • rappresentazioni teatrali, conferenze, concerti e film
    inaugurato nel novembre 2003, rappresenta un ulteriore spazio per promuovere l'attività culturale e teatrale cremonese...
  • teatro all'aperto nel Parco Tognazzi
    si svolge ogni anno il "Festival di mezza estate" di prosa, danza, concerti e cinema, promosso da Comune e Provincia di Cremona...
  • con il il Museo Archeologico
    esempio di architettura Paleocristiana, pare risalga al VI° secolo, quando venne costruita appena al di fuori delle mura del Castrum Romano...
  • con la bella grande fontana al centro
    La bella Piazza Cadorna è la porta d'ingresso al centro storico cittadino, oltre che crocevia di diverse direttive. Suggestivo il tentativo...
  • presso Palazzo Affaitati
    il percorso inizia con la sezione storica, costituita prevalentemente dal nucleo originario Ala Ponzone, prosegue con un passaggio sistematico attraverso le singole discipline...
  • a duecento metri da Piazza del Comune
    importanti interventi di riqualificazione dell'arredo urbano e di viabilità ha trasfornato la piazza che ospita uno dei più importanti musei del violino del mondo...
  • nel pieno centro storico di Cremona
    polmone verde del centro cittadino, nel 2002 è stato sottoposto a lavori di riqualificazione per riportarlo all'aspetto originario di giardino romantico ottocentesco...
  • sede dell'omonimo teatro
    inizia nel 1747, quando un gruppo di nobili decide di dotare la città di un vero e proprio teatro, in sostituzione delle varie sale, in qualche modo provvisorie...
  • km 7,40 asfalto e sterrato
    percorso cicloturistico provinciale della Golena del Fiume Po attraverso l’abitato di Gussola che fronteggia l’Oasi di protezione della fauna Lancone di Gussola...
  • km 13,50 asfalto e sterrato
    un percorso nell'atmosfera per alcuni tratti surreale del fiume Po, da ammirare il bel portale seicentesco in prossimità della frazione di Solarolo Monasterolo...
  • km 14,30 asfalto e sterrato
    Altro suggestivo percorso lungo il Po a Cremona è quello che porta a Isola Pescaroli, con partenza da Stagno Lombardo, lungo piccoli borghi di case e cascine...
  • km 13,60 asfalto e sterrato
    inizia presso la “pista ciclabile” di Cremona dove l’Argine Maestro incrocia Via del Sale, asfaltato fino all’idrovora, punto in cui la Roggia Morbasco sfocia nel Po in Comune di Gerre de’Caprioli...
  • attraversa dieci territori comunali
    Il Parco Sovracomunale della Golena del Po rappresenta certamente uno dei percorsi più significativi per conoscere ed apprezzare l’ambiente fluviale padano ed i suoi caratteri principali...
  • con sentieri ed attrezzature per sosta e gioco
    molto interessante anche dal punto di vista faunistico per la possibilità di osservare da vicino la sponda del Po e l'avifauna di passaggio...
  • è lo scalo portuale più a ovest della Pianura Padana
    ll porto di Cremona è ubicato all’inizio del canale navigabile, che raggiunge, per ora, la località di Pizzighettone con una lunghezza di 13 km, ma è potenzialmente destinato a raggiungere l’area milanese...
  • il fiume più lungo d’Italia
    nasce in Piemonte e bagna cinque capoluoghi di provincia, nell’ordine Torino, Pavia, Piacenza, Cremona e Ferrara, e segna per lunghi tratti il confine tra Lombardia e Emilia Romagna...
  • nella chiesa basilicale di San Lorenzo
    al suo interno è ospitato quello che si può ritenere il cuore delle raccolte archeologiche di Cremona, attraverso i reperti rinvenuti a partire dall'Ottocento fino al recentissimo scavo di piazza Marconi...
  • nel cinquecentesco Palazzo Affaitati
    ampliato con le opere provenienti da alcune soppresse chiese cremonesi, la raccolta di dipinti e sculture, oggi raccoglie più di duemila pezzi...
  • ricavato nella cascina il "Cambonino Vecchio"
    In una delle case dei contadini è stato ricreato l'ambiente domestico, un'altra ospita la sede della "Cucina cremonese"...
  • è stato il simbolo del prestigio e del potere
    splendidamente mantenuto e ben strutturato, attualmente il palazzo è sede congressuale e luogo di esposizioni e ricevimenti...
  • con il duecentesco Palazzo Cittanova
    costituisce il centro dell’espansione urbana nata in epoca medioevale per distinguersi dal nucleo più antico...
  • di fronte alla chiesa di San Vincenzo
    è oggi sede dell’Istituto Agrario Stanga, che lo ricevette in dono dal marchese Ferdinando Stanga nel 1929...
  • del XVIII secolo
    ospita il Palazzo di Giustizia, a poche centinaia di metri dalla piazza centrale di Cremona...
  • ospitò l'Imperatore d'Austria
    il crollo di una controsoffittatura ha consentito il recupero di un pregevole soffitto ligneo con tavolette dipinte...
  • lungo Corso Matteotti
    opera dell'architetto Faustino Rodi, incaricato dalla storica famiglia Zaccaria, risale al 1790...
  • risalente al 1815
    l’interno del palazzo è arricchito con decorazioni del Manfredini, oltre a numerosi splendidi affreschi del Diotti...
  • nel centralissimo Corso Matteotti
    fu proprietà anche della nobile famiglia Offredi di cui faceva parte Omobono, vescovo di Cremona dal 1791 al 1825...
  • eretto nel 1837
    ampliamento della precedente residenza di famiglia Barbò, si erge quasi frontalmente a Palazzo Affaitati...
  • oggi sede di uffici municipali
    nel cuore del centro storico di Cremona è voluto dal marchese Giuseppe Sigismondo Ala Ponzone...
  • Sede del Museo Civico Ala Ponzone
    opera dell’architetto Francesco Dattaro, detto il “Pizzafuoco”, noto anche per aver partecipato alla costruzione del duomo...
  • nel cuore del centro storico di Cremona
    Ospita la Facoltà di Musicologia e Paleografia Musicale, la Scuola Internazionale di Liuteria e il Museo Organologico-Didattico...
  • edificio del XV sec
    bello il cortile che ospita una decorazione in cotto di Rinaldo De Stauris...
  • costruito nel 1265
    insieme a Palazzo Trecchi e alla chiesa di Sant'Agata, costituì il nuovo nucleo dell'espansione medioevale della città...
  • collegata alla "Società dei Militi"
    di architettura comunale conserva sotto il portico l'emblema di Cremona di epoca napoleonica...
  • fondato nel 1206
    la facciata è il risultato delle variazioni apportate nel 1838 dall'architetto cremonese Luigi Voghera che ha arricchito le finestre di lesene e decorazioni in cotto..
  • alto oltre 112 metri
    suggestiva è la salita del Torrazzo dalla cui sommità si gode uno stupendo panorama della città e del fiume Po...
  • all’interno è collocata la grande cisterna
    La sua edificazione inizia nel 1167 ma viene largamente rimaneggiato tra il 1553 e il 1558...
  • originariamente di impianto romanico
    con l'altissimo campanile al suo fianco, il Torrazzo che in origine era torre civica a carattere difensivo...
  • originale nella struttura e nel perimetro
    centro di una vivace vita religiosa e culturale grazie all'attiguo monastero dell'Ordine degli Agostiniani...
  • risalente al 1077
    chiesa romanica a sua volta rifatta nel 1496 dall'Architetto Bernardino de Lera...
  • dedicata alle sante Margherita e Pelagia
    sulle pareti laterali sono collocate dodici statue in terracotta patinata...
  • con polittico del '500 di Tommaso Aleni
    il presbiterio ha l'aspetto di un padiglione coperto da una volta ad ombrello...
  • risalente al XVIII secolo
    nel presbiterio si può ammirare il Battesimo di S. Agostino...
  • coperta di affreschi cinquecenteschi
    annesso all'edificio era il convento dei Benedettini, poi gli Umiliati ed infine l'ordine dei Teatini...
  • adiacente il chiostro dell'antico convento
    notevole l'affresco della parete sinistra, datato 1577, che rappresenta La cena in casa di Simone...
Pagina 1 di 2   
©Intour Project - sant'Antonio di Gallura (OT) p.iva 02429980903 c.f. RCCBTS68D43B354H - tutti i diritti sono riservati
powered by Infonet Srl Piacenza

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK